Ecobonus auto: cos’è e quali vetture ne hanno diritto

ecobonus auto

Il 3 novembre 2021, dopo aver ricevuto il via libera dal Governo Italiano, l’ecobonus auto è stato rifinanziato per la terza volta e adesso può essere richiesto per il 2022. La misura, emanata per aiutare il settore automobilistico, consente di erogare un bonus che va da un minimo di 2500 fino a un massimo di 10’000 euro per l’acquisto di vetture elettriche, un ottimo incentivo per rilanciare la diffusione della mobilità sostenibile.

Ecobonus: come ha cambiato il concetto di mobilità in Italia

Nonostante la crisi economica provocata dalla pandemia, tra il 2020 e il 2021 il numero di auto elettriche è aumentato anche in Italia, registrando una crescita del 127,6% e facendo ridurre, in modo significativo, le emissioni inquinanti.

Un successo che, in buona parte, è dovuto all’Ecobonus, il nuovo incentivo per la mobilità sostenibile che, da tre anni, ha rivoluzionato la vita degli automobilisti.

Se prima acquistare un’auto elettrica, o un veicolo ibrido, era un lusso per pochi, adesso è diventato la normalità e, entro il 2030, quando i veicoli a benzina e a diesel saranno messi fuorilegge nella maggior parte dei Paesi europei, le vetture ecologiche prenderanno il sopravvento anche in Italia.

Il fondo è stato reso disponibile per la prima volta con la Legge di Bilancio del 2019 e il successivo decreto, varato il 20 marzo 2019.

L’ecobonus di inizio 2020, il primo della lista, ha visto ben 25 dei 40 milioni di euro stanziati per la prima tranche utilizzati nei primi due mesi dell’anno.

In seguito, il fondo è stato rifinanziato e riconfermato attraverso il cosiddetto Decreto Rilancio.

Da esperimento a certezza per gli automobilisti

Il bonus mobilità, durante questi tre anni, non è rimasto fermo, ma alla pari delle vetture sovvenziate, si è mosso ed è cambiato per soddisfare le richieste di sempre più automobilisti.

Oltre a veder aumentati i fondi stanziati – ulteriori 100 milioni di euro nel 2020 e 200 milioni nel 2021 – è cresciuto anche il suo importo. In questo modo l’automobilista che decide di passare all’elettrico, potrà ottenere un risparmio maggiore grazie all’unione delle due misure, ovvero il Decreto del 20 marzo 2019 e il nuovo Decreto Rilancio.

Nel frattempo, sono stati resi disponibili anche alcuni fondi regionali e comunali per l’acquisto di vetture elettriche, che possono essere usati per integrare le agevolazioni statali.

Con una scelta così ampia di sostegni finanziari a disposizione, oggi l’acquisto di una vettura elettrica non è più un miraggio e, anche tu, potrai partecipare alla rivoluzione verde e rendere il mondo un posto migliore in cui respirare e vivere.

Grazie all’Ecobonus 2022, per esempio, potrai acquistare una delle automobili della gamma plug-in hybrid, g-tron o elettrica di Audi, e portare nel tuo garage una delle vetture di lusso più innovative del momento e salvaguardare anche il nostro pianeta.

Contatta adesso la tua filiale Audi per richiedere maggiori informazioni e scoprire tutti i vantaggi del bonus mobilità varato dal Governo Italiano per chi sceglie un veicolo elettrico o ibrido.

Con Audi il futuro non è mai stato così vicino e, grazie agli incentivi statali per la mobilità sostenibile, potrai anche realizzare un sogno: metterti dietro il volante di una delle automobili più all’avanguardia che ci siano in circolazione e vivere un’esperienza di guida senza confini.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *